La fiaba della mia vita

"cuntami u cuntu"
La bambina chiedeva alla mamma,
ma la mamma intendeva riposare,
in quelle caldissime domeniche pomeridiane 
tanto calde siciliane.
quaranta gradi diceva suo padre!
ed era come dire..
siamo dentro un forno
conviene riposare!
ma la bambina non ne voleva sapere
una favola voleva sentire
e ripeteva "dai ma' cuntami u cuntu"
così la mamma,
sfinita da quella continua lamentela
iniziava:- C'era una volta c'era c'era
una bella principessa, bionda come te, 
occhi azzurri come il cielo, un viso di porcellana..
e poi stanca si riappisolava;
la bambina di nuovo incalzava
"Dai ma cuntami u cuntu"
così la mamma che voleva riposare
il finale le andò a cambiare....
convinta che tanto fosse solo fantasia...
solo che la bimba alla quale la fiaba si raccontava
era convinta che la la storia fosse la sua...
Da grande purtroppo
quello che mamma le aveva raccontato 
si era  magicamente verificato
anche quello dove  diceva ridendo...
che vedova presto sarebbe diventata.
data autore commento (si può commentare solo se si è loggati)

Elenco opere (*)commenti

Pubblicata il 25-06-2013

Numero visite: 1192


Commento dell'autore