Nero

Consumata dalla sabbia
braccata
ferita
lapidata
per aver troppo amato.

Solo occhi
specchio del tuo dolore
respiro della malvagità umana
avvolta tra gelati terrori
logorata da infetti uomini.

Serrata è la parola
mangi polvere

nero nero
intrappolata
ingoi egoismo

vola vola
piccola farfalla cerca la libertà.
data autore commento (si può commentare solo se si è loggati)
01-06-2014 Impala' Sebastiano Intrappolata nelle crude opacità dell'esistenza, la poetessa Cresy Crescenza riesce a creare, con i suoi graffianti versi, un impulso alla reazione, una sorta di sprone per ricercare l'agognata libertà. Un ottimo manifesto da condividere a livello planetario.
24-11-2012 Mitrano Giovanni è davvero una poesia piena di realtà.brava è davvero molto bella che viene fuori dall'anima con il cure che la detta!!!

Pubblicata il 11-11-2012

Numero visite: 1081


Commento dell'autore

Allora l'uomo disse:
"Questa volta essa è 
carne dalla mia carne 
e osso dalle mie ossa.
La si chiamerà donna 
perché dall'uomo è stata tolta"
Genesi, 2:23