I possedimenti sul Rene

Sto entrando nella morte apparente,
già conosciuta,
senza paura.
Niente sofferenze, nessun sogno,
nessuna luce,
nessun tormento,
nessuna gioia.
Sono sollevata e sospesa
da ogni dubbio,
dalla luce,
dal buio.
Superbo e controllato,
il cuore,
continua il suo lavoro.
Poi...
la luce fredda,
il colore verde,
il mio preferito,
parole meccaniche
e freddo.
Riapro gli occhi, ma sono sveglia
da un po'.
Sogno e realtà
all'unisono
mi sussurrano
che i possedimenti sul rene,
giacciono
inutili,
altrove.
Conosco bene quello che vedo,
ce l'ho nel cuore e nella Vita,
é il mio patrimonio,
e non pago ICI...,
sono volti amati,
sorridono di gioia.
Sono pronta a riprendere
la via.
data autore commento (si può commentare solo se si è loggati)
07-12-2015 Redazione Oceano La lotta alla vita è un intenso piegarsi dei versi al sentiero diviso tra sogno e realtà. Non vi altro dormiveglia se non quello che conduce e afferra la vita aggrappata intensamente all’amore.

Pubblicata il 03-12-2015

Numero visite: 479


Commento dell'autore