Donna come tante

Donna,
ti ho visto sbattere la porta
e saper andar via
con il vento negli occhi.
Fiero e tranquillo era il tuo passo
mentre lasciavi
su un ciglio di strada 
il Cuore
ancora in amore,
sorrisi e la pelle di pesca
a chi ti ha conosciuta.

Donna,
alla fine di un giorno
come un macigno
ti ho visto abbracciare tuo figlio.
Piccoli brillanti
erano i suoi baci,
per te,il regalo più grande.
Per lui 
tu eri coraggio
ed eri forza
ed eri quel padre che non ha mai conosciuto.

Donna,
ti ho visto assente
con la veste strappata
mentre raccoglievi
brandelli di anima
e in gola un grido
rimasto a metà.
Poi,piano
in un rosso tramonto
cominciasti a danzare
per scrollarti da dosso
quell'acre dolore
mentre il pianto cullavi
e quando poi fosti
alle frontiere della notte
senza spavento
varcasti il suo buio.

Ti ho visto
raggiante,
di bianco vestita
spargere baci,come petali rosa
trattenendo un singhiozzo.
Ma nel sublime momento
straziata di doglie
ti ho vista appagata.

Donna
sposa,compagna,madre,
donna come tante,
amante, prigioniera,vedova,mercenaria,
schiava,guerriera.
Donna,baluardo d'amore
Donna,meraviglia di Dio.
data autore commento (si può commentare solo se si è loggati)
16-11-2013 Tagliani Caterina Una donna come tante..forse come tutte…capaci sempre di darsi ..senza mai rimpianti..Si una vera…meraviglia di Dio
13-03-2013 Infante Maria Teresa Concordo, versi che si fanno leggere d'un fiato per la loro intensità evocativa
12-03-2013 Hippel Stefania Molto bella!
08-03-2013 Massa V. Massimo Hai descritto l'immagine di una donna vera, con la sue certezze, incertezze, sogni e desideri da preservare... fragilità da proteggere e custodire... capace di andare oltre ogni limite nel tortuoso cammino, dove sempre, sa trovare il percorso giusto. Donna che si ispira a donna, che respira passione, amore, dolcezza.... versi che ci aiutano a comprendere tanti perché

Pubblicata il 08-03-2013

Conferita menzione del giorno

Numero visite: 1120


Commento dell'autore

...che non sia solo una data
a ricordare che esistiamo...