L'immaginaria follia di un amor1

Tu,                                                                           
io e te,
noi,
il mondo che ci unisce,
l'immaginaria follia di averti tra le mie braccia…
Tu che eri e sei ancora bellissima, 
un fiore che continua sbocciare 
e che regala un immenso profumo di primavera, 
fresca ed accogliente.
Io con la mia armonia colpisco il tuo fiore 
raccogliendo ogni suo disegno 
ogni suo petalo imprigiona la mia anima
regalandomi quella sensazione pura di una trasparenza 
che nel cielo si irradia sfociando in immensi colori,
mille profumi, mille colori che avvolgono il mio corpo, 
giocando nei sensi regalandomi ogni giorno il tuo sapore, 
la tua essenza, la tua purezza, dolce come il miele, 
candida come la neve. 
Tutto di te mi ha fatto breccia nella mia esistenza, 
da piccola, da adolescente, da adulta…
Il mio cuore è lieto di ritrovarti ;
cercavo altrove quelle sensazioni 
e sapevo che sei stata e sei l'unica essenza della mia vita.
I tuoi occhi cercavano i miei, mille volte 
e desideravano le tue braccia di trovare le mie… 
Mi pento amaramente di quelle ferite inferte nei tuoi petali 
che ti hanno fatto sanguinare l'anima; 
vorrei  farti guarire e rasserenarti che non mi perderai mai, 
sono qua e ci sono sempre stata fiore dei miei occhi… 
il tuo profumo non abbandonerò mai, 
presente ad ogni mio passo di vita 
continuerai a tenermi per mano.
data autore commento (si può commentare solo se si è loggati)
16-11-2013 Benatti Graziella Grazie Redazione Oceano
12-11-2013 Redazione Oceano Intensa emozione colori e suoni che portano altrove quando l'amore è ancora e solo dentro te…

Pubblicata il 03-11-2013

Numero visite: 1173


Commento dell'autore

Poesia inserita nell'Antologia
Mille Voci per Alda
del Premio Alda Merini,
insignita
di Targa di Merito
e di Attestato di Merito