Amati

Amati quando ti dicono che non sei abbastanza 
e quando non sei come vorresti tu.
Amati quando ti dicono che non vali niente e 
quando ti guardi allo specchio e vedi una ruga in più.
Amati senza trucco , appena sveglia, 
con la voce impastata dal sonno perché quella sei tu, 
non quella che poi il mondo ammirerà.
Amati quando sei sola con il tuo pianto silenzioso, 
i tuoi perché e le risposte che non hai.
Amati, allontanandoti da loro, 
quando ti dicono che ti amano e poi ti offendono 
e ti usano violenza.
Amati quando pensi di non essere più capace di amare 
ed invece hai ancora tanto amore dentro di te.
Amati quando penserai che l’Amore è bugia e sofferenza 
dimenticandoti che TU sei l’Amore e TU non sei né bugia né sofferenza.
Amati, maledizione, perché se non impari ad amarti,
darai e riceverai sempre amore malato.
Amati e lascia il passato alle spalle perché tu, 
Donna, sei presente e futuro,
in cui noi uomini ci rispecchiamo.
data autore commento (si può commentare solo se si è loggati)
18-03-2017 Redazione Oceano “Amati” è una poesia che desta gli animi tormentati dai sensi di colpa, dalle paure, dalla costante sensazione di inadeguatezza. Eppure basta amare sé stessi per comprendere che l’unicità è la miglior dote che un essere possa ricevere. Grazie!

Pubblicata il 10-03-2017

Numero visite: 692


Commento dell'autore

Il mio è un'appello 
alle donne affinchè 
si amino di più, 
si rispettino di più, 
credano più in sè stesse.
Solo così, a mio avviso,
riusciranno ad evitare
quelli che io chiamo
"amori malati" 
che non portano a nulla.