A Teresa

Oh! Stella mia che per anni apparisti
come una lontana cometa
correvi
sprigionando uno splendore paradisiaco.

Ma un bel giorno 
decidesti di avvicinarti
mi trovasti e mi illuminasti.

Con il tuo splendore
mi seguisti
ed io
ti portai nel mio paradiso
incoronandoti Regina.

Mi prendesti per mano
e arricchimmo insieme
questo "misero" cielo
sempre più pieno di stelle
ma "sempre" più privo di splendore.

Ci unimmo per l'intera vita stellare
ed entrambi vagammo
regalando al cielo
uno sciame di stellette splendenti.
data autore commento (si può commentare solo se si è loggati)
26-06-2015 Vieni Rita Apostrofe allo sguardo diretto di un incedere con connotazione e agnizione.

Pubblicata il 19-06-2015

Numero visite: 648


Commento dell'autore