Avana

E' un retrogusto amaro
un anello perduto
in una delle tante troppe desinenze
di contrabbando.

Lenta la nostalgia
è un piacere acuto che accende
e oblia il palato
una solitudine che divora
un'effimera compagnia
che si appropria di ogni gesto
degli occhi.

Un uomo nudo coi suoi fantasmi
parla una segreta lingua
aperta ad ogni rivoluzione.
data autore commento (si può commentare solo se si è loggati)
26-03-2016 Redazione Oceano Nei segreti dell’anima si capovolge il tempo. I sapori spiegano le loro emozioni e le nostalgie pervadono nel loro sentire dolceagro. Frugarsi nelle cose perdute e conoscersi non ha utopie e ilarità ma voglia di appropriarsi del noto nelle solitudini afferrate dall’Io. La lirica divora gli spettri e s’apre alle attese nelle forze celate pronte a tessere il volo.

Elenco opere (*)commenti

Pubblicata il 15-03-2016

Numero visite: 631


Commento dell'autore