Silenzio

Silenzio, docile nemico dell'anima, 
seppur gli amanti nel buio ti bramano, 
dalla luce intensa del mio dire, 
come ombra nella notte sparisci, 
e lascia che un cuore canti 
della sua immensa tristezza, 
perchè dalla tua presenza viene soffocato.
Silenzio, amaro disincanto, 
nel tuo dire io trovo la fine del mio essere 
ed in te tristemente muoio 
senza potermi difendere, 
e sinceramente ti odio 
con la stessa intensità con cui ti amo 
nei momenti in cui la tristezza 
ti chiama al capezzale dei miei sentimenti.
Silenzio, triste nemico, 
odiato amico, 
dalla sua bocca ti strapperò senza alcun ritegno,
ed della sua parola 
mi impossesserò per farne versi e canti d'amore...
data autore commento (si può commentare solo se si è loggati)

Elenco opere (*)commenti

Pubblicata il 02-09-2012

Numero visite: 997


Commento dell'autore