Selene Pascasi, avvocato, giornalista e scrittrice

Socio Fondatore del “Centro Nazionale Studi e Ricerche sul Diritto della Famiglia e dei Minori” e della Camera Minorile distrettuale, da sempre sensibile ai temi sociali, si occupa da anni di questioni legate alla famiglia

Selene Pascasi, nata a L’Aquila nel 1971, è avvocato penalista, giornalista pubblicista, scrittrice e poetessa, paroliere e critico musicale (in seno al Premio Lune-zia). Da sempre sensibile ai temi sociali, si occupa da anni di questioni legate alla famiglia, più che mai ultimamente teatro di maltrattamenti e violenze.
Ha all’attivo circa 400 pubblicazioni per: Guida al Diritto, Famiglia e Minori, Diritto Comunitario e Internazionale, Responsabilità e Risarcimento, Guida Normativa, Diritto e Pratica del-le Società, Guida agli Enti Locali.
Dal 2007, è tra le Firme del gruppo Il Sole24Ore, con più di 450 pubblicazioni. È coautrice della pubblicazione Sanity and Insanity in a Criminal Trial: The European Experience Seeks the American Experience, in Proceedings 64rd Annual Meeting of American Academy of Forensic Sciences (Giappichelli Editore, 2011, V. Lusa, S. Pascasi, M. Borrini) e della monografia La Persona Oggetto di Reato - Reati ed analisi scientifica delle condotte avverse alla vita ed all’incolumità individuale (Giappichelli Editore, 2011. V. Lusa, S. Pascasi).

Nel 2015 pubblica la raccolta poetica dal titolo Con tre quarti di cuore (Edizioni Galassia Arte) e la raccolta di aforismi In attesa di me (Rapsodia Edizioni).
Nel 2018, con la poesia Rose uccise sull’altare, è la vincitrice assoluta al Premio Internazionale di poesia Alda Merini, promosso dall’Accademia dei Bronzi di Catanzaro. Recentemente ha conquistato la critica di settore con il suo romanzo d’esordio Dimmi che esisto (Edizioni La Gru) dedicato alla resilienza femminile; – Perché da un abuso – ha affermato la professionista aquilana ai microfoni di RadioUno (ospite insieme a Dacia Maraini) – si può e si deve rinascere, come ha fatto Giulia, la protagonista di una storia che ha commosso molti lettori.
La sua ultima fatica letteraria e ancora una silloge di poesie dal titolo Come piuma sulla neve pubblicata dall’Accademia dei Bronzi (Ursini Editore).

Ma il percorso artistico di Pascasi annovera anche un corto cinematografico, il testo di Madame Bijoux (brano scritto col cantautore Tosello e track del cd In cinque secondi, prodotto e arrangiato da Simone Momo Riva, “TdEProductionZ”) e altri riconoscimenti tra i quali il Premio della Giuria al Bukowski 2018, un 2° posto a Ju Zirè d’oro 2017, 2° al San Valentino 2017, targa al nazionale Artisti per Peppino Impastato, 2° al Merini 2016 e 3° al Bukowski 2013.


Le mie poesie, parto inatteso di emozioni, mi sono scivolate via dall’anima nei momenti più bizzarri, svegliandomi di notte, interrompendo un sogno. Le ho sentite bussare nel cuore, come vento. Le ho protette nel mio ventre, nutrendole d’infinite sensazioni. In quei segni, ho rovesciato istanti in lacrime, sorrisi. Con quelle parole incontenibili ho litigato, le ho odiate. Poi le ho comprese, amate. Sono nate così le mie poesie, da uno scontro tra lune opposte e parallele, tessute sulla pelle.
(Selene Pascasi)

Posted

16 Mar 2020

In giro per il web

Massimo Massa



Foto dal web





Programmi in tv oggi
guarda tutti i programmi tv suprogrammi-tv.eu
Ascolta la radio
Rassegna stampa