La conchiglia

Ti cerco e non ti trovo, 
eppure non sei invisibile,
non riesco nemmeno più
a toccarti.
Ti chiudi 
come fossi una conchiglia 
che nasconde la sua perla, 
mentre di me si è persa
quella spinta iniziale,
ora sono sempre lì ad aspettare. 
Spero solo di risalire dal fondo, 
il mare è in burrasca 
e non mi da speranze, 
chi mi riporterà in superficie. 
Quando si aspetta troppo 
il tempo fa morire la speranza,
non voglio essere prigioniera 
voglio la gioia, l'amore, dolcezza. 
Sono i silenzi che fanno male,
non trasmettono gioia
non danno la tranquillità,
si affoga nei silenzi e
si riempie l'anima di nostalgia,
mentre una lacrima mi scende
sul viso.
data autore commento (si può commentare solo se si è loggati)

Pubblicata il 17-04-2013

Numero visite: 909


Commento dell'autore