Rimpianto

Mamma papà, il mio tempo avanza
come una marea che invade la spiaggia
e più non posso stringervi a me
non posso più parlarvi con gli occhi
per dirvi quanto e inevitabilmente
la mia forza cede
ed il rimpianto la gola stringe
per non avervi baciato nell’ultimo istante.
data autore commento (si può commentare solo se si è loggati)
08-03-2013 Redazione Oceano Tanta tenerezza, nonostante la struggente malinconia per la dolorosa perdita.Versi finemente scritti in concisi pensieri.

Elenco opere (*)commenti

Pubblicata il 28-02-2013

Numero visite: 1167


Commento dell'autore