Sognata

Se solo potessi coinvolgerti meco,
Vivo il sentir riproverebbe il core;
Forse è sol questo ch’io definisco amore,
Strugge se manca ma ancor più s’è fresco.

Quando del sogno sei lume e calore
Amo ogni dono e perdono l’errore; 
Storia, passione, sembiante e rigore,
Tutt’è delizia e balsamico ardore.

Odio passioni e vivo il pensiero,
Tempo è lontano d’avventure mordenti
Ch’han funestato età meno avanti,
Or colgo di vita sol venture ridenti.

Al tempo che fugge mi trovo a pensare
E colgo ch’è urgente l’ammirare e l’amare,
Volgo lo sguardo a te mia Sognata,
Bramo risposta e condivisione agognata.

Non tormentarmi, ridammi la vita,
Le delizie d’amore dan gioia infinita;
Non so destarmi dal sogno e dal canto,
Ti penso, ti vedo, orgoglioso ti vanto
E, mentre t’ammiro, dolcemente m’incanto.
data autore commento (si può commentare solo se si è loggati)
16-11-2013 Redazione Oceano Musica per arrivare all'essenza del sentire, l'unico battito sincopato che non finisce mai di colmare.

Elenco opere (*)commenti

Pubblicata il 04-11-2013

Conferita menzione del giorno

Numero visite: 728


Commento dell'autore