Il mio respiro

Spingo il mio respiro sino allo spasmo,
nella speranza che l'affanno della mia esistenza
possa ridonarmi quelle vecchie immagini sbiadite
che contengono i ricordi.
Pezzi di tempo ormai remoti,
stracciati ormai da un destino accorto
che non desidera  un passato, 
ma solo costruzione di memorie,
memorie da inventare, da giudicare e da archiviare.
Il mio respiro soffre.
Soffre nel condurre avanti un cuore ancora aggrappato
a quelle immagini sbiadite.
data autore commento (si può commentare solo se si è loggati)
21-06-2015 Redazione Oceano Siamo mare, nascondigli della nostra memoria, anfratti dei nostri desideri inascoltati, dove langue il passato nei ricordi riversi al presente. Nei respiri s’erge il battito dei percorsi che riempiono pagine della nostra storia e nulla è vano ma delinea, marcando, l’essere che incede ogni giorno e s’affaccia alla vita.
17-06-2015 Vieni Rita L'ipotiposi è offuscata da macchie ombrose, delineano un paesaggio a tratti infermo, l'analogia si aggrappa mentre la luce alternandosi con il buio lascia cenere e tepori.

Elenco opere (*)commenti

Pubblicata il 16-06-2015

Numero visite: 619


Commento dell'autore