Una notte d'amore

Abbracciami in questa notte, stringimi come non mai, avvolgimi con le tue braccia, amore. Mi ubriacherò
dei nostri sorrisi, delle nostre carezze, di ricordi lontani, di un passato che inevitabilmente ci separa.
Mi ubriacherò,ancora, delle tue voglie, me ne farò carico e le curerò con attenzione. E osserverò il tuo
sguardo per immergermi nei tuoi occhi e osservarne la loro bellezza. Faremo l'amore sotto la luna, come un
tempo; su prati di papaveri, i cieli si coloreranno intensamente di noi. Saremo come usignoli in primavera:
col nostro amore, risveglieremo la natura. E se solo si potesse, giuro, tornerei indietro da te, strapperei
con inaudita violenza un ricordo al passato per poter nuovamente vivere al tuo fianco.

Andremo oltre l'orizzonte, oltre l'inarrivabile profondità del mare. Ci sfioreremo, ma saremo lontani l'un
l'altro; e allora ti cercherò tra i miei ricordi, tra le mie paure, tra le mie incertezze, perchè t'amo da
sempre.
data autore commento (si può commentare solo se si è loggati)
13-09-2012 Massa V. Massimo Bravo Damiano... devo complimentarmi con te, nonostante la tua giovane età credo che ti sia affacciato in questo mondo poetico con determinazione, con uno stile ed una dialettica da veterano... con la capacità di rappresentare immagini, momenti... emozioni e sensazioni della vita quotidiana da autore compassato.
In questa "Una notte d'amore" hai raffigurato un amore sensuale, pregno di passione, velato da un accento di erotismo mai fuori dai binari del lecito... ciò nonostante hai reso reale questo momento, in una dimensione intima e corporea, con riferimenti poetici che si riferiscono alla sfera fisica senza tralasciare coinvolgimenti spirituali di notevole spessore, arricchendoli di buone metafore che colorano di rosso fuoco, rosso passione questi tuoi bellissimi versi.

Pubblicata il 13-09-2012

Numero visite: 729


Commento dell'autore