Il mercante di emozioni

Vendo la mia ipocrisia
Il mio volere e la mia malinconia,
vendo tutto ciò che so di avere
la ragione, l'essere ed il sapere,
vendo tutto me stesso e non solo
vendo quello che odio e che adoro,
vendo tutto di me
tranne la parte che ho di te,
potrei vendere i miei desideri
i miei averi, i giorni di oggi e di ieri,
ma non riuscirei a vendere
una sola tua immagine,
un solo tuo sorriso, un tuo sguardo,
potrei rimanere vuoto, ma avrei te,
potrei perdere la voglia di amare
ma non la voglia di amarti,
non riuscirei a vendere il tuo sguardo
il tuo viso, ogni tuo ricordo,
anche se sarai lontana
anche se non sarai mia,
ormai sei dentro di me
fino all'infinito, senza tempo,
senza spazio e senza profondità,
non mi stancherò mai di aspettarti,
di vederti, di desiderarti, di sognarti,
non mi sazierò mai delle tue parole
le potrei ascoltare per giorni, anni o solo per delle ore,
e con la tua mano che stringe la mia
potrei vincere qualsiasi tirannia,
potrei morire in preda alla pazzia
solo aspettandoti, in collera con la mia malinconia
ma sono solo un uomo
e non posso aspettarti in eterno
anche se per te, finirei anche all'inferno...

data autore commento (si può commentare solo se si è loggati)

Pubblicata il 23-08-2013

Numero visite: 613


Commento dell'autore