Solo

Mi hai lasciato così 
arido di sogni e di vita 
Stanco di speranze e salvezze 
schiavo di un ricordo dolce quanto amaro 
Mi hai lasciato 
incurante 
In questo vitreo deserto 
a inebriarmi 
di infrante promesse 
di familiari solitudini 
Di silenziosi dolori
E di segreti  pianti.
Senza alcuna pietà 
Mi hai abbandonato 
In questo profondo mare 
Di silenzio 
Di vuoto 
Dove sospeso 
ancora trattengo il respiro 
E Dove ancora
tristemente 
Mi illudo 
Di poterti dimenticare 
Di poter dimenticare 
L'istante in cui 
Al mio terreno amore 
Hai preferito l'inguaribile nero
di un notte senza più stelle...
data autore commento (si può commentare solo se si è loggati)
02-07-2014 Impala' Sebastiano La solitudine non è una tappa obbligata della vita. Spesso, una scelta ponderata e giudiziosa..una forma di conoscenza che travalica qualsivoglia apparenza.
04-12-2013 Redazione Oceano Senso di solitudine domande possibili anche senza scontate risposte... Il tuo sentire è universale e per questo non sarai mai solo! Bellissima emozione Daniele…

Pubblicata il 26-11-2013

Conferita menzione del giorno

Numero visite: 833


Commento dell'autore

Dedicato a tutti coloro
che preservano la forza
di andare avanti
nonostante il ricordo
di presenti assenze