Nel delicato istante

Non voltarti!
non bruciarmi il tempo
rischiando di inciampare
nel rovescio del mio aspetto.
Finché non avrai chiara
la bontà d’ogni parola,
non guardarmi! Ascolta
l’incedere del verbo
al passo del cromatico ritmo;
cedi all’incalzante danza
e abbandona al fremito
ogni lembo della pelle.

Raccoglierò riverberi di luce
per diradare le ombre della sera;
sarò nel buio delle palpebre sopite
a rafforzare nel silenzio
l’intimità di una preghiera.
Estenderò la voce
sull’equilibrio delle tue note
per accedere a quel limbo
dove risiede l’armonia.
Sarà questa - spero -
la dimensione dell’immagine
che gioverà ai tuoi occhi
nel delicato istante in cui
ti volterai.
data autore commento (si può commentare solo se si è loggati)

Pubblicata il 19-05-2015

Numero visite: 530


Commento dell'autore