Il silenzio del cuore

Mio canto mascherato,
mio anonimo amore.
La sola forza del pensiero
ti conduca sul ciglio dei miei sogni.
In silenzio 
potremmo amarci, lontani 
dal sapore amaro della realtà.

La tua passione
giova in me fervide speranze.
Che la giustizia abbia un prezzo,
come tutto ormai...
Scapperemo oltre le vaste valli,
attraverseremo gli alti monti
e ritroveremo le nostre poesie
negli occhi dell'altro.

Penelope tesseva la tela, speranzosa 
che la sua metà del core tornasse al suo milieu.
Il mio crudo destino, invece,
si mostra severo nel rivelare la sua autenticità.

Oh maschera pietosa mostra,
con gentile premura,
il fascino del tuo profondo essere!
data autore commento (si può commentare solo se si è loggati)
14-12-2014 Didonna Maria Elena Non è forse la vita stessa un vero tranello? Tu aneli speranzosa un qualcosa in cui credevi, ma la vita evidenzia la sua inesistenza con un solo soffio. E' forse questa la bellezza della vita? Amarla senza aspettarsi nulla? E' qui la sua drammaticità ed è qui il vero amore, in mano all'attimo ignoto.
14-12-2014 Redazione Oceano Agnitivo pensiero, al verso che conduce e non allontana, sosta e respira nella speranza negli occhi dell’altro: insieme nel silenzio del cuore.

Pubblicata il 11-12-2014

Numero visite: 983


Commento dell'autore

Molti scrivono dell'amore
e di esso ne fanno motore
della vita stessa. La realtà,
a volte non ci viene descritta,
ma la fantasia si la conosciamo.
Per cui ci sono persone che
credono che l'amore non ha
confini e ci si aspetta che
l'altro metta in gioco se
stesso pur di difenderlo.
A volte avviene l'esatto
contrario e ci si sente piccoli,
così piccoli tanto da sparire.
Dar voce ad ogni storia è
un dovere di chi ama scrivere.