Follia

Stasera  mi sento strana, una voglia di qualcosa di diverso dal solito mi assale, un desiderio di fare
e dire tutto quello che ho accumulato nel tempo, gridare, rompere, evadere dalla monotonia del momento.
Follia, ecco la chiamerei follia. Con lunghi tentacoli mi avvilluppa, tutto quello che ho inghiottito
nello scorrere impietoso del tempo sta per uscire fuori, le mie labbra si aprono, gridano, ma nessun
suono vien fuori, solo il rumore in sottofondo di una musica proveniente da non so dove. 

Son sveglia, o si è trattato solo di un sogno, di un incubo. Penso proprio di si. Emergendo dalla nebbia
del dopo risveglio mi guardo attorno, tutto è nella normalità, ogni cosa al suo posto, la vita con il
tram tram quotidiano continua come al solito. Per un momento ho pensato che il mio mondo così tranquillo
fosse esploso sostituito dal caos della follia, ma per fortuna si è trattato solo di sogno chiamato follia.
data autore commento (si può commentare solo se si è loggati)
15-07-2014 Vieni Rita Grazie Rosaria :-)
13-07-2014 Persico M. Rosaria E'un urlo che proviene dal profondo da troppe cose ingoiate a malavoglia.E si consuma nel sogno perché nella realtà sarebbe appellato come follia...ma follia non é .Penso che questa "follia" sia di molti .Brava Rita
16-11-2013 Russo Angelina Pensieri particolarmente intensi e coinvolgenti.
27-07-2013 Vieni Rita Grazie a voi per la disponibilità.
27-07-2013 Redazione Oceano Grazie Rita per aver interagito con il nostro commento e averci dato modo di scambiare opinioni ed emozioni, è ciò che la Redazione si prefigge e auspica con tutta l'umiltà e la disponibilità.
25-07-2013 Vieni Rita Redazione Oceano è vero che i sogni sono desideri, la follia scaturisce da un bisogno impellente di chiarezza, verità cruda, ma come scrivi tu, follia è il solo pensare da svegli. Meglio un sogno chiamato follia, proiezione di una mente alla ricerca di verità.
25-07-2013 Redazione Oceano I sogni come realtà al contrario, come desideri da esaudire, come voli della mente che sarebbe follia anche solo "pensare" da svegli. Per fortuna esistono loro per scombinare un pochino le carte della normalità..

Pubblicata il 17-07-2013

Numero visite: 1325


Commento dell'autore

Negli anni, la catasta di cose
inutili provenienti da terzi
si accumula, bisogna arderla,
però come dare il via
a questo evento, che brucerebbe
in un sol colpo,
quanto di corrosivo
ha alimentato l'animo.
Solo la follia giustifica
questo atto, che nel riportare
equità e serenità,
rompe equilibri
( falsi e costruiti).
Nei sogni tutto è possibile.