Sotto la pioggia

Oggi non riesco a fermare il mio pensiero
che incessantemente si tuffa nel tuo ricordo
come i piedi dei bimbi nelle pozzanghere.
Ad ogni angolo cerco qualcosa di te...
Sorrido da sola, 
nell'aria profumata di terra umida
e ogni cosa mi consola 
perchè mi parla del tuo volto.
Neanche l'arcobaleno stupisce i miei occhi
e il sereno che alberga nel cuore
è una musica di piccoli rintocchi...
Gocce che cadono dagli alberi
imbevuti di te e di fresca pioggia.
data autore commento (si può commentare solo se si è loggati)
08-11-2013 Meloni Valentina Grazie Luigi!
06-02-2013 Violano Luigi Bellissimi versi. Complimenti.

Pubblicata il 14-10-2012

Numero visite: 896


Commento dell'autore

Una giornata autunnale
raccontata attraverso 
li occhi e le sensazioni
di una donna innamorata
che ritrova il volto
dell'amato ovunque
e che si lascia accarezzare
dalla pioggia come
dal suo ricordo...

Gocce che paiono suonare
un'aria musicale nel cuore,
gocce che sono il prisma
sfaccettato di un multiforme
gioco di emozioni,
tante piccole gocce, su ognuna
delle quali si rispecchia
un ricordo, un pensiero,
il profilo o il sorriso
del viso a lei caro.