Hanami

Hanami

mentre la terra trema
rivesti i ciliegi di delicati fiori.

Hanami

mentre l’acqua devasta
cospargi il suolo di tenui colori.

Hanami

quando la morte avanza
porti nei rami semi di speranza.

Hanami

sorrisi di gioia
nell’aria avvelenata.

Hanami

risplende di bianco e rosa
la mia terra devastata.
data autore commento (si può commentare solo se si è loggati)

Pubblicata il 31-07-2012

Numero visite: 1005


Commento dell'autore

Questa poesia nasce alla fine
di marzo 2011 come risposta
alle notizie da cui si apprende
del disastro di Fukushima Dai-ichi:
una serie di quattro distinti
incidenti occorsi presso la
centrale nucleare omonima a
seguito del terremoto e maremoto
del Tohoku dell'11 marzo 2011.

L'incidente nella centrale di
Fukushima ha sollevato 
discussioni in varie nazioni
del mondo inerenti al prosieguo
o meno dell'utilizzo dell'ener-
gia nucleare (o della continua-
zione dei suoi programmi di
sviluppo). 
Il disastro ambientale coincide
con il periodo di fioritura dei
ciliegi di cui la tradizionale
festa dell'Hanami in Giappone
rappresenta l'apice.

La poesia evidenzia il contrasto
tra la bellezza della natura e
la devastazione umana, ma anche
tra la forza distruttrice della
natura (in questo caso il
terremoto) e la continuità della
vita che incurante della morte
non smette di celebrare, attra-
verso la fioritura dei ciliegi,
la rinascita.

Hanami, Fioritura del Ciliegio

Hanami (lett."ammirare i fiori")
è la tradizionale usanza giappo-
nese di godere la bellezza della
fioritura primaverile degli
alberi, in particolare di quella
dei ciliegi da fiore giapponesi
(Prunus serrulata). L'usanza
iniziò nell'VIII secolo come
intrattenimento della corte impe-
riale, ma con il tempo si è dif-
fusa tra tutta la popolazione.

La celebrazione dell'Hanami
prende il nome di yozakura,
"ciliegie di notte". Questa raf-
finata tradizione, antica di più
di un millennio, è ancora molto
sentita in Giappone tanto da
provocare vere e proprie migra-
zioni di milioni di giapponesi
dalle loro città verso le
sessanta località più famose
del Paese. Lo splendido spetta-
colo dei ciliegi (Sakura) in
fiore occupa gran parte della
primavera e si può ammirare da
inizio  aprile  (nel  sud del-
l'isola di Honshu) fino a metà
maggio (nella settentrionale
Hokkaid?). Attualmente la festa
èanche un'occasione per uscire
all'aperto e consumare un
sostanzioso picnic a base di
sushi, con birra e sakè in ab-
bondanza all'ombra degli alberi
fioriti. Ogni anno il meteo
predice l'epoca in cui i ciliegi
fioriranno in tutte le regioni
del Giappone.

Le zone più popolari di Tokyo
per questa tradizione sono il
parco di Ueno, il parco
Shinjuku Gyoen e i dintorni
del Palazzo Imperiale.
La fioritura dei ciliegi ha
luogo normalmente tra fine
marzo e inizio aprile.