Esplorando l'arte

L’arte di Tieffe, un dono per la vita

Omaggio di Alessia Pignatelli in ricordo di Domenico Mancuso

La vita e storia, ma le storie sono vite presenti ogni volta che decidiamo di raccontarle. Non esiste futuro dato dal nullo passato, poiché il passato e la ricchezza più grande per comprenderci al presente. Cosi, fluida come la penna dei sentimenti, vi racconto l’arte espressiva dell’artista Tieffe che continua a percorrere le nostre vibranti sensazioni, in un tempo che non annuncia un ritorno al passato, bensì indora un viaggio verso il futuro pensare, perche un’opera d’arte non ha una metrica temporale e continuerà a vivere nel contemporaneo per sempre.

Angelica Borali

La sua arte è sempre alla ricerca di nuove idee e stimoli, sempre pronta a immergere i propri sentimenti nei colori

L’arte delle forme e dei messaggi introspettivi conducono l’espressione creativa della pittrice Angelica Borali all’originalità dei suoi lavori. Lei è nata l’8 agosto del 1984 a Bergamo ed è residente a Pisa da molti anni, dove opera con amore la sua passione per l’arte.
Le sue tele sono lavorate con i colori ad olio o con gli acrilici e, in questa produzione, presentiamo tre quadri di elevata sensibilità. Respiriamo e abbandoniamoci nella visione del nostro sentire. Immaginiamo un pennello che, colmo di colore, configura una tela già programmata dall’istinto della pittrice e ascoltiamolo con la voce del sentimento, poi fermiamoci un istante e, inemozionalmente cerchiamo di ripercorrere la stessa visione; ebbene, vedremo con gli stessi occhi due cose totalmente diverse.

Bicky Spina, volti femminili e paesaggi

È sempre stata affascinata dall’impressionismo, manifestando, sin da ragazza, una forte ascendenza per questa corrente artistica, poiché riproduceva con assoluta naturalezza le opere dei più grandi impressionisti

La capacità di espressione figurata è un linguaggio di comunicazione essenziale e diretto. Visionando le opere della pittrice Bicky Spina ci lasciamo avvolgere dal calore del suo stile. Nata nel 1964 a San Martino Sannita in provincia di Benevento e trasferita dopo alcuni anni ad Alessandria, città adottiva dove tuttora risiede, è sempre stata affascinata dall’impressionismo, manifestando, sin da ragazza, una forte ascendenza per questa corrente artistica, poiché riproduceva con assoluta naturalezza le opere dei più grandi impressionisti. Solo più avanti, nel corso delle sue sperimentazioni, è riuscita a carpire la propria dimensione creativa, introducendo nei suoi elaborati delle opere prodotte dalla sua innata fantasia. I suoi dipinti sono realizzati ad olio su tela e solo nei volti utilizza gli acrilici. La vivacità dei colori e delle mescolanze equilibrate da un istinto sereno, infondono armonia nei soggetti ritratti.

Realtà nel surreale

L'arte di Giacomo De Troia; un grande artista, un grande maestro impegnato anche nel sociale

Uno stile personalissimo seppure evidente l’influsso della corrente artistica del cubismo che in seguito svilupperà in maniera del tutto autonoma, originale e da cui si differenzia, anche per quanto riguarda le tonalità, le linee, le forme, supportate da una motivata funzionalità in cui nulla è lasciato al caso.
Le sue opere, volutamente provocatorie, mirano alla denuncia di un’umanità alla deriva, frammentata dalla corruzione e dal perbenismo di facciata.
Personalità di grande sensibilità l’artista sente su di sé il grave peso delle sofferenze degli ultimi che, come magma incandescente, riversa sulla tela, in un flusso incessante.

Programmi in tv oggi
guarda tutti i programmi tv suprogrammi-tv.eu
Ascolta la radio
Rassegna stampa