Rap Di-Verso, la raccolta di poesie per bambini

Se dovessi pensare a tre parole per descrivere il mio affascinante incontro con i versi di Maria Teresa Infante, penserei a Bellezza, Semplicità, Cuore. Ebbene sì… ho trascorso momenti sereni e coinvolgenti tra le simpatiche liriche dell’autrice.

Parlo di Bellezza riferendomi ai principi sottostanti che muovono le varie poesie. Maria Teresa affida le sue parole a due protagonisti speciali: Alicia e Saggiomicio. Alicia è la voce vitale di ognuno di noi e risiede in ogni dove; nei luoghi dell’anima in cui esiste il desiderio del sorriso, la voglia di giocare, l’allegra agitazione della costante scoperta di cose nuove. Saggiomicio è il fedele amico di Alicia; è voce sincera, sempre pronto a offrire esperienza e sicurezza. L’autrice li colloca insieme in una sana crescita all’interno di quella meravigliosa palestra che si chiama Vita. “Siate vento, bambini!” Quale migliore avvio? Un inno a rincorrere sogni e sorrisi in un volo di totale libertà proiettato verso la vita, spargendo amore, sentimenti e speranze per colorare i giorni e sbugiardare il buio. I protagonisti sono chiamati a percorrere un viaggio poetico nei meandri della bellezza del vivere. Alicia e Saggiomicio ci parlano di gioia, della bella diversità che appartiene a ogni essere vivente. Emergono i principi della libertà, dell’uguaglianza, della legalità, affinché ognuno diventi fiero condottiero del mondo per la diffusione del bene. Emerge splendore dai versi di Maria Teresa. Ci sono i sorrisi sinceri che muovono l’amicizia e la fratellanza.

Perché Semplicità? Perché sono liriche per ogni lettura; per i più piccoli ma anche per un lettore adulto. Si respirano l’allegria del verso, l’agilità della rima, la scorrevolezza dei temi trattati. I messaggi arrivano, scuotono le coscienze, sfiorano le corde della sensibilità emotiva del lettore. Sono diretti e ben condotti da una chiarezza sottostante. Toccante, nella tragedia trattata, sono i versi dedicati ai “bimbi soldato”. In fondo, volevano solo giocare e invece sono costretti al pensiero di rincorrere un pallone su campi immaginari. Il loro unico, spaventoso giocattolo è un mitra “vero” che fa tremare mentre attendono il presunto nemico. I loro sonni sono incubi mentre cercano, disperatamente, sogni ormai smarriti. Straordinaria la spontaneità di Anita, l’amica speciale di Alicia, pronta a offrire la forza dell’abbraccio. Non chiede altro oltre la gioia e i sorrisi. L’augurio è di non cambiare mai… restare semplice e autentica, aperta, con tutto il suo candore, alla vita.



I versi di Maria Teresa Infante arrivano al Cuore. C’è un intimo dialogo tra Alicia e una stella lontana; un modo per confidare emozioni e sentimenti. Poi ci sono le parole dedicate ai grandi ma che narrano storie di mani pure, che tali devono restare… sono le mani dei bambini. Si sente con il cuore, anche attraverso l’immaginazione. Si può viaggiare, volare anche stando in casa durante un temporale… basta avere un libro in mano e una buona dose di fantasia. Commoventi i versi, unitamente alla bellezza del dipinto di Michelangelo Pietradura, dedicati alle nobili azioni, ormai dimenticate, di due coraggiosi oggetti. Tele e Lattina si ritrovano gettate via come rifiuti, lontane da un Paradiso perduto… il tempo che fu.

L’autrice non trascura, nei suoi versi, quelle rime dedicate al rispetto dell’ambiente, alla bellezza di un passato che non torna, ma sempre vivo nella memoria. Si respira un grande ottimismo nel vivere una vita ricca di colori pronta ad abbellire il giorno che si rinnova ogni mattino. In fondo l’esistenza di ogni bambino si srotola lungo i sentieri di un costante allenamento. È così che si diventa veri uomini con esercizi che coinvolgono muscoli e cervello. Basta permettere alla mente di nutrirsi di libri e parole. I libri aprono le menti e abbattono frontiere e pericolosi pregiudizi. Scivolo via piacevolmente tra questi versi ricchi di preziosi insegnamenti. Sento la mia anima serena e ristorata, consapevole dei veri valori che l’autrice ha saputo imprimere nelle pagine contenenti le sue intense poesie ricche di sogni e speranza.

Posted

23 May 2020

Critica letteraria

Stefano Carnicelli



Foto dal web





Articoli dello stesso autore

Programmi in tv oggi
guarda tutti i programmi tv suprogrammi-tv.eu
Ascolta la radio
Rassegna stampa