Epistole del cuore di Raymonde Simone Ferrier

I legami affettivi sono una preziosa interiorità, affinità spontanee ed invisibili allo sguardo. Amare è un richiamo alla vita, un apprendimento, una reciprocità, un acquietamento, è colmare ogni remota piega di due cuori, lasciarsi trasportare con umiltà, senza velleità di sopraffazione, di controllo o di conquista.
Amare è un privilegio, è quel dono misterioso che sussurra parole di speranza, che insegna ad Essere. Amare è una benedizione, come piace affermarlo a mio Zio-Ben’amato – il Pittore Innamorato – in tutt’una vita: “Ad eccezione dell’Amore, niente è veramente serio.” Motivo per cui, pur avendo scritto migliaia di poesie, ho sentito adesso la necessità di pubblicare la mia prima raccolta personale e di dedicargliela, per lasciare una traccia delle nostre inesauribili affinità, in occasione delle tue novantadue prolifiche Primavere.



A parlare è Raymonde Simone Ferrier, francesce di nascita ma italiana di adozione, autrice della raccolta poetica Epistole del cuore (Épîtres du cœur, Except Love, nothing is really serious) in versione bilingue (italiana/francese) edita da Oceano Edizioni.
Dopo aver conseguito la Maturità Linguistica, studia architettura per poi trasferirsi a Firenze lavorando nel campo della fotografia e come guida e corrispondente estera. Successivamente a Bologna, dove trova impiego come lettrice autonoma nelle Scuole medie e, in collaborazione con L’Alliance française, come correttrice d’esami di stato, per occuparsi poi di antiquariato.
Scrive poesie da circa venti anni. A fine 2014 inizia casualmente a pubblicare sul social Facebook e partecipa a numerosi concorsi ricevendo pregevoli riconoscimenti.

“Epistole del cuore” non è solo una raccolta di poesie – sostiene Maria Teresa Infante nella postfazione al libro – ma un incontro d’anime, una corrispondenza affettiva in cui l’Arte si presta ad intermediario nell’unione d’intenti e sentimenti che accomunano i due artisti – zio e nipote – in una simbiosi elettiva e parentale in cui il lettore non rimane estraneo alla commozione.
Immagini visive, cromie evanescenti, liquide e nello stesso tempo densità di contenuti del pittore si legano alla parola manifesta della poetessa in cui il vissuto, il percepito vengono traslati in versi pluridirezionali.

Il pensiero si verticalizza creando un ponte tra spirito e materia in cui l’Autrice si fa carico di ogni mancanza umana sentendone le responsabilità del vivere in una denuncia schietta quanto sofferente, sagace quanto impotente, mai arresa ma sempre speranzosa.

L’amore è percepibile in ogni lirica, in ogni verso e abbraccia gli affetti più veri in questa raccolta poetica dedicata allo zio Henry. Epistole del cuore non poteva fregiarsi di un titolo più appropriato. L’Autrice ci consegna la sua interiorità, l’angolo del suo sentire più trasparente, intimo in cui ricompattare i contenuti del bagaglio colmato dalla maturità acquisita, grazie alla capacità mai dimenticata di registrare la voce silenziosa-possente del cuore e i messaggi che in esso sono stati nel tempo custoditi con cura, con quattro mandate d’amore.

Posted

05 Mar 2020

Pubblicazioni Oceano Edizioni

Massimo Massa







Programmi in tv oggi
guarda tutti i programmi tv suprogrammi-tv.eu
Ascolta la radio
Rassegna stampa