Martin Lutero

La storia lo ricorda come l'uomo dello scisma, che con le proprie idee rivoluzionarie segnò il destino del Cristianesimo, dando vita a una seconda via verso la salvezza dell'anima

Martin Lutero è noto principalmente come fondatore del protestantesimo, fu anche teologo.
Ideò una nuova teologia secondo la quale per la salvezza dell’ani-ma, che riteneva “un libero dono di Dio”, non è indispensabile l’intervento della Chiesa. Nacque in Sassonia a Eislen nel 1483 da una famiglia contadina e crebbe in un ambiente cattolico ma anche superstizioso.



Giovanissimo, a 22 anni, entrò nel convento agostiniano dove studiò ed approfondì le Lettere di San Paolo e gli scritti religiosi di Sant’Agostino. Nel 1507 fu ordinato sacerdote contro il volere del padre in quanto non convinto della vocazione del figlio. Si dedicò agli studi teologici e alle pratiche monastiche.

Criticò fortemente la Chiesa di Roma condannando la vendita delle indulgenze praticata dal papa Giulio II e Leone X. Riteneva la raccolta di denaro da parte del-la Chiesa una “rapina” ed asseriva che solo la fede in Dio può salvare l’anima dei peccatori negando anche l’infallibilità del papa. Rifiutò inoltre i sacramenti ritenendo validi solo il Battesimo e l’Eucaristia. Scrisse, a tal proposito nel 1517, le 95 tesi che furo-no, secondo gli storici, l’inizio dello scisma dal cattolicesimo. Queste vennero poi affisse sulla porta della chiesa del convento.
Lo scontro con le gerarchie ecclesiastiche fu naturalmente inevitabile.

Papa Leone X aprì un processo nei confronti di Lutero. Invitato a rinnegare le sue tesi e le critiche contro la Chiesa di Roma, Lutero si rifiutò sostenendo che non poteva essere la gerarchia ecclesiastica a determinare quali dove-vano essere gli articoli di fede, ma l’esame delle Sacre Scritture che chiunque, illuminato da Dio, poteva conoscere e pertanto non era necessaria la mediazione dei concili o dei papi. Nel 1520 papa Leone X gli ordinò di fare atto di sottomissione, ma il monaco bruciò in piazza la bolla e nel 1521 fu scomunicato per eresia.

Nel 1524 abbandonò l’ordine agostiniano e l’anno dopo sposò Katharine von Bora, una ex monaca cristiana convertitasi al protestantesimo.
Dopo la scomunica trascorse gli anni della sua vita elaborando i principi fondamentali della teo-logia protestante. Morì nel 1546 nella sua città natale all’età di 63 anni.


Tutta la religione protestante e la teologia di Lutero è contenuta nei seguenti quattro punti:

1) Solus Cristus: Solo Cristo è l’unico maestro e nessun altro può porsi tra Cristo e l’uomo.
2) Sola Scriptura: Solo la Scrit-tura, ovvero la parola di Dio è l’unica forma di insegnamento.
3) Sola Grazia: Solo la Grazia divina salva.
4) Sola Fide: Solo Fede, cioè l’abbandono incondizionato alla volontà divina, l’assoluta fiducia in Dio.

Posted

11 Oct 2020

Storia e Filosofia

Pasquale Panella



Foto dal web





Programmi in tv oggi
guarda tutti i programmi tv suprogrammi-tv.eu
Ascolta la radio
Rassegna stampa